Variazioni sulle aliquote Imu: tutto quello che c’è da sapere

2

20 ottobre 2012 di HydeParkGateNews

Sale l’Imu, ma non sulla prima casa. Questo è quanto deciso dalla giunta, impegnata in una manovra economica chiamata da una parte a fronteggiare i continui ribassi dei trasferimenti da Stato e Regione e dall’altra a rispettare il patto di stabilità e il pareggio di bilancio.

“Una manovra severa, ma inevitabile”, così l’ha presentata il sindaco Monica Chittò, in cui l’innalzamento delle aliquote dell’Imu fino al massimo dell’1,06% alza anche la stima del gettito totale che verrà incassato dal Comune da 16,8 a 23,9 milioni.

Ma non tutte le categorie subiranno l’aumento di aliquota. Infatti, nella delibera sono previste alcune agevolazioni, a partire dalla prima casa, la cui aliquota rimane ferma allo 0,4%. “Abbiamo cercato – continua il sindaco – di identificare alcune direttrici di governo che i cittadini possano riconoscere: quella dell’equità e quella della prospettiva. Insieme alla prima casa, altre aliquote bloccate riguardano le attività del piccolo commercio, le attività artigianali e le attività giovani con forte contenuto tecnologico e innovativo ferme allo 0,76%. Alle industrie verrà applicata un’aliquota dell’1%. Non è così in tutti i Comuni. Queste sono scelte importanti che vogliono anche lanciare il messaggio di una politica fiscale accogliente per chi vuole investire sul territorio”.

Altre eccezioni sono le abitazioni di anziani e disabili che si trovano in strutture protette (0,4%), le abitazioni delle cooperative a proprietà indivisa (0,4%), le case affittate (1%) e affittate a canone concordato (0,96%).

Riccardo Valentini

About these ads

2 pensieri su “Variazioni sulle aliquote Imu: tutto quello che c’è da sapere

  1. Casco scrive:

    Peccato che il Comune e anche lo Stato non vadano oltre le apparenze. Sono possessore di una ‘seconda casa a disposizione’ perché ospito una zia che prende una pensione da fame, che non riesce quindi a pagare un affitto e stenta ad arrivare a fine mese. Risultato: mi sostituisco a uno Stato che non è in grado di garantire un’equità sociale e sono anche punito con aliquote IMU da villa al mare.

  2. HR scrive:

    stesso discorso per una seconda casa vecchia e fatiscente vuota e totalmente da ristrutturare, ma i lavori sono fermi perchè ho perso il lavoro e non ho soldi per finire di sistemarla, però di tasse pago come se fosse un appartamento nuovo che vale tre volte il mio! La rendita catastale è una stupidaggine non distingue il vero valore commerciale su cui andrebbero pagate le tasse!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 58 follower